Guida all'uso delle risorse elettroniche

Per accedere alle risorse elettroniche è necessario essere riconosciuti come utenti autorizzati, dall’interno dell’istituto attraverso la rete wifi e dall’esterno tramite il servizio OpenAthens.
Ricordiamo che è responsabilità dell'utente assicurare che la consultazione delle banche dati e dei periodici elettronici avvenga solo a scopo di ricerca, studio e didattica; è vietato qualsiasi utilizzo per scopi di lucro o commerciali. Non possono essere effettuate attività economiche in concorrenza con l’editore (rivendita dei contenuti informativi).
Banche dati
Strategie

Le banche dati offerte dell’istituto contengono sia documenti in full text, come articoli e monografie, sia informazioni bibliografiche, abstracting o citazioni.

Ottenuti i riferimenti bibliografici della rivista o del singolo articolo è possibile verificare la presenza della copia full-text tramite la pagina "riviste online".

  • Répertoire des traductions françaises des Pères de l’Église (RTF): Il repertorio è composto dalle traduzioni in francese dei testi dei Padri della Chiesa greci, latini e orientali (dal II sec. al IX). Contiene ben 12.363 testi: di cui 6180 dei padri greci; 3836 dei Padri latini; 1700 dei Padri orientali e 647 Apocrifi. L’interfaccia è disponibile in francese e in inglese.
  • The Central and Eastern European Online Library (CEEOL): L'archivio CEEOL racchiude una delle raccolte più ampie di documenti full-text (articoli di riviste, monografie e letteratura grigia) riguardanti le scienze umane e sociali pubblicati nell’Europa centrale, orientale, e sud-orientale. La banca dati è composta da ben 1118 pubblicazioni, 2900 ebook, 600000 articoli e 3000 testi di letteratura grigia. L’interfaccia di ricerca è disponibile solo in inglese.
  • Arts & Sciences - Religion and Theology - Language & Literature collections. L’archivio nasce in origine per conservare e rendere disponibile le digitalizzazioni dei vecchi numeri dei periodici accademici, oggi inoltre include anche monografie, fonti primarie e numeri correnti di periodici. La biblioteca offre l’accesso alle sezioni riguardanti religione e teologia, arte e archeologia, lingue e letteratura. L’interfaccia di ricerca è ricca di opzioni ed è disponibile solo in inglese.
  • Patrologia Orientalis Database. Il database è la versione digitale della famosa raccolta di testi patristici dall'Oriente cristiano, comprese le opere registrate in lingue non latine, che provengono da contesti geografici, culturali o religiosi in qualche modo collegati a Roma o all'Impero romano d’oriente. P.O.D. rende possibile effettuare ricerche sia nelle lingua originale sia nella lingua di traduzione. L’interfaccia di ricerca è multilingue.
  • Index Religiosus - International bibliography of theology, church history, and religious studies. Index Religiosus è una bibliografia internazionale di pubblicazioni accademiche nei settori della teologia, delle scienze religiose e della storia della Chiesa. La bibliografia nasce grazie alla collaborazione tra il Katholieke Universiteit Leuven (KU Leuven) e l'Université Catholique de Louvain (UCL). Attualmente l’indice conta più di 600000 record bibliografici. L’interfaccia di ricerca è multilingue.
  • Atla Religion Database with AtlaSerials PLUS. Il database comprende articoli di riviste in full text, recensioni di libri e raccolte di saggi riguardanti tutti i campi della religioni. Include oltre 537.000 citazioni di articoli di oltre 1.633 riviste. La copertura è ampia e approfondita ed EBSCO fornisce un'interfaccia di ricerca altamente funzionale, intuitiva e multilingue.
  • Humanities International Complete. Questa banca dati fornisce riviste full-text, libri e altre fonti umanistiche pubblicate in tutto il mondo. Include più di 900 giornali e riviste full-text attivi, oltre 770 riviste peer-reviewed e full-text attive, 480 riviste peer-reviewed attive e full-text senza embargo e indicizzate in Web of Science o Scopus. EBSCO fornisce un'interfaccia di ricerca altamente funzionale, intuitiva e multilingue.
  • Atla Religion Database with AtlaSerials PLUS. In questa banca dati è possibile trovare in full text articoli, abstract e citazioni di riviste di comunicazione, mass media e altri settori strettamente correlati al mondo dell’informazione. EBSCO fornisce un'interfaccia di ricerca altamente funzionale, intuitiva e multilingue.

L’interfaccia di ogni banca dati varia a seconda del software di interrogazione utilizzato, ma la metodologia di utilizzo e gli strumenti di ricerca rimangono pressoché identici.

Attraverso l’interfaccia di “ricerca avanzata” è possibile utilizzare gli operatori booleani, di ricerca e thesauri, molti utili per raffinare la ricerca e trovare più informazioni utili al proprio studio.

Gli Operatori booleani rappresentano "lo strumento principe" per muoversi con successo all'interno di un archivio elettronico. Infatti gli operatori logici permettono di combinare in vario modo più concetti nella stessa ricerca.

  • AND: tra due parole (arte AND Bisanzio) indica che si stanno ricercando documenti contenenti entrambi i termini;
  • OR: tra due parole (arte OR Bisanzio) indica che si stanno ricercando documenti contenenti almeno uno dei termini;
  • NOT: tra due parole (arte NOT Bisanzio) significa che si stanno cercando documenti contenenti il primo termine e non il secondo.

Esistono diversi altri operatori, non sempre utilizzabili in tutti le banche dati, molto utili per affinare alcuni campi di ricerca.

  • Troncamento: Il troncamento è una tecnica di ricerca in cui una parola o parte di essa è sostituita da un simbolo. Risulta molto utile quando si utilizzano lingue o alfabeti diversi:
  • (~): Posta accanto al nome (Dostoevskij~) permette di ricercare documenti che includono le variante ortografica o di alfabeto diverso di quel nome;
  • (? and *): I caratteri jolly prendono il posto di una o più lettere in un termine di ricerca. Il punto interrogativo (wom?n) viene utilizzato per la ricerca di una singola lettera. L’asterisco (behavior*) viene utilizzato per la ricerca di più caratteri. I caratteri jolly vengono utilizzati per cercare varianti ortografiche di una parola attraverso la sua radice.
  • Thesaurus: In biblioteconomia il thesaurus ha lo scopo di fornire un vocabolario normalizzato e controllato, utilizzabile nelle fasi di indicizzazione, ricerca e recupero dei documenti. La sua principale caratteristica è la capacità di facilitare la ricerca dei termini per mezzo di categorie generali. Qualora vi sia un thesaurus va considerato un accesso preferenziale alla banca dati, poiché l’uso di una parola chiave che esprime univocamente il concetto da ricercare fornisce garanzie sul contenuto dei documenti recuperati.

Copyright Pontifical Oriental Institute 2019